È online il programma della rassegna "L'Orecchio del Sabato 2019" curata dallo staff della Biblioteca dell'Istituto "A. Gentilucci".

L'ORECCHIO DEL SABATO 2019: tutti i sabati dal 4 maggio al 1 giugno 2019
INVITO AL MOLTEPLICE. Lezioni-concerto e incontri con gli autori

Quarant'anni fa Armando Gentilucci (1939-1989) siglava in un lungo saggio il suo invito a una musica multiforme, onnivora, ricca di materiali nuovi e di altri improntati da contesti stilistici e storici antichi. Il senso del suo messaggio travalica il dibattito di quegli anni e parla a chiunque s’interroghi sul rapporto con la musica nel/del proprio tempo. Mette in discussione la validità di tutte le classificazioni e denuncia il pericolo dei dogmi, ivi compreso quello dell’avanguardia. Sono negati i principi della negazione: tutto può essere rivisitato a condizione che ci si emancipi dalle leggi che presiedono ai sistemi. Nessun a priori dunque, ma una libera e rigorosa ricerca con la quale ogni musicista deve misurarsi, immerso nel movimento semantico di perenne trasformazione della conoscenza.

Scarica qui:
- programma completohttps://www.comune.re.it/peri_biblioteca/Eventi/Orecchio_2019_programma.pdf
- cartolinahttps://peri-merulo.it/images/orecchio_del_sabato/2019/savethedate.pdf
- manifestohttps://www.comune.re.it/peri_biblioteca/Eventi/Orecchio_2019_manifesto.pdf

Per ulteriori dettagli:
https://www.comune.re.it/peri_biblioteca/paginenuove/eventi.html

Ingresso libero a tutti gli eventi limitatamente ai posti disponibili, non prenotabili

Per informazioni: Biblioteca Armando Gentilucci, via Dante Alighieri, 11 - 42121 Reggio Emilia
tel. 0522-456772 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sito: https://www.comune.re.it/peri_biblioteca/

Sala Concerti dell'Istituto musicale “C.Merulo” 
Castelnovo ne' Monti
 
Concerto domenica 5 maggio ore 17, ingresso libero
JAZZ & MORE

Musica americana con il trio jazz Pontegavelli, Ponzi, Zaccanti e Acusma 4et 

L’ Istituto Musicale “Merulo” di Castelnovo Monti propone il concerto “Jazz & more” domenica 5 maggio ore 17 nella sala concerti della scuola. Il quartetto di percussioni Acusma 4et e tre giovani jazzisti (Matteo Pontegavelli alla tromba, Edoardo Ponzi al vibrafono e Francesco Zaccanti al contrabbasso) interpreteranno brani standard jazz ed alcune dei più interessanti brani moderni per ensemble di percussioni con  musiche di Rivers, Monk, Golson, Henderson, Sollima, Wolfe, Condon.

Il quartetto Acusma 4et (con i percussionisti Edoardo Ponzi, Gabriele Genta, Matteo Rovatti, Marco Lazzaretti) presenta un repertorio dedicato agli strumenti a percussione e alle loro possibilità timbriche, ritmiche e melodiche. Per questo il quartetto volge un'attenzione particolare agli autori che basano parte del loro lavoro ad una scrupolosa e puntuale ricerca sonora del vastissimo mondo degli strumenti a percussione. In particolare sarà eseguita la celebre composizione di Giovanni Sollima “Millenium bug” un brano suddiviso in cinque parti, in cui si alternano momenti estremamente ritmici ad altri statici e che l’autore spiega essere “una riflessione su un'ansia che divide equamente virtuale e reale, tecnologia e spiritualità, un'antica ed ancestrale apprensione che l'uomo prova nei confronti delle grandi transizioni”.
 
Matteo Pontegavelli si laurea con 110 e lode e menzione d’onore nel corso triennale di tromba classica presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Parallelamente da diversi anni approfondisce il linguaggio jazzistico con Tiziano Bianchi e Cristiano Arcelli. Ha frequentato diversi seminari tenuti da: Marco Pierobon, Fabrizio Bosso, Tiger Okoshi, Andrea Tofanelli, William Overton Smith, Wim Van Hasselt, Eric Alexander, Joe Farnsworth. E’ attivo sulla scena musicale sia in contesti classici sia in ambito jazzistico (Jazz in’It Orchestra, Parma Jazz Orchestra, On Time Band, Grooving Birds). Ha collaborato in diverse formazioni con: Stjepko Gut, Shawn Monteiro, Jassie Davis, Rick Margitza, Fabrizio Bosso, Maurizio Giammarco, Fabio Morgera, Fausto Leali ed Enrico Ruggeri. 
Edoardo Ponzi si è laureato in strumenti a percussione con il massimo dei voti all’Istituto Achille Peri di Reggio Emilia, sotto la guida del M° Francesco Repola, in batteria e percussioni jazz alla Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano con il M° Tony Arco, si è perfezionato con Andrea Dulbecco nel corso quadriennale Mastering Jazz Vibraphone presso l’Accademia del Suono di Milano ed ha partecipato a numerosissime Masterclass in tutta Italia. Svolge inoltre un’intensa attività come vibrafonista in diverse formazioni jazz. Ha suonato in importanti rassegne e festival (Milano jazz, Fano jazz, Break in jazz, jexpoj, Entroterre, Museo in musica, Giardino della Poesia, Onde Musicali, Ora della Musica)

Francesco Zaccanti è bassista e contrabbassista con un’intensa attività concertistica, spazia dal jazz al cantautorato alla libera improvvisazione nelle diverse formazioni con cui collabora. Musicalmente si forma presso la scuola “Officine Musicali” di Nonantola, in cui prende lezioni di pianoforte e basso elettrico, oltre a frequentare diversi laboratori didattici insieme ai maestri Giorgio Casadei, Mauro Campobasso, Achille Succi. Comincia a suonare il contrabbasso nel 2014, anno in cui si iscrive al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara e consegue, tre anni dopo, il diploma di I livello in Contrabbasso jazz. Attualmente collabora a diversi progetti musicali, dai piccoli combo alle grandi orchestre. Molto attivo nella scena jazz emiliana, collabora in tre giovani formazioni, i Soul Food Quartet, i Grooving Birds e gli Ideas Park; fa parte infine della formazione “Peach Quartet”, gruppo cheriunisce alcuni tra i migliori bluesman emiliani, quali Jo Pinna e Oscar Abelli.
 
Inizio concerto ore 17, ingresso libero. 

Sabato 3 maggio alle ore 21 nella Sala Civica di Albinea in via Morandi lezione concerto e consegna della borsa di studio offerta dal Lions Club "Ludovico Ariosto" di Albinea a Giovanni BasileFederico Bigi e Lorenzo tamagnini, allievi della classe di organo del Maestro Renato Negri dell'Istituto Superiore di Studi Musicali "Achille Peri - Claudio Merulo".

Vai all'inizio della pagina