primavera musicale 2018

Iniziano domenica 18 marzo 2018 alle ore 17 i concerti della Primavera musicale, la rassegna dell’Istituto musicale Merulo che anche quest’anno ospita artisti che proporranno ricchi e interessanti programmi per tutti gli appassionati.

Inaugura la rassegna il sestetto "Ance libere" formato da quattro fisarmoniche, sassofono e fagotto, un gruppo formatosi all’interno del Conservatorio “Puccini” di La Spezia e che da tanti anni fa dialogare strumenti all’apparenza lontani, ma che sanno ricreare suoni e colori inusuali.

Due giovani musicisti e insegnanti dell’Istituto saranno invece i protagonisti dei concerti in aprile e maggio. Il chitarrista Giacomo Bigoni presenterà domenica 22 aprile il suo ultimo lavoro discografico "Extreme guitar solo” che raccoglie alcune delle più importanti composizioni per chitarra e alcuni brani contemporanei dedicati appositamente al musicista reggiano dal carattere fortemente virtuosistico.

Domenica 13 maggio sarà la volta del pianista Giulio Potenza, affermato talento con importanti esperienze in molte capitali della musica europee e fresco vincitore del premio Kaleidos del Teatro Massimo di Palermo. Insegnante del Windsor College di Londra da quest’anno è rientrato in Italia per offrire la propria esperienza didattica e musicale ai giovani musicisti dell’Istituto “Peri-Merulo”. 

La rassegna inoltre si propone di valorizzare un importante strumento presente nel territorio di Castelnovo proponendo due concerti all’organo della chiesa della Resurrezione, grazie alla collaborazione con il Lions Club di Castelnovo ed il festival "Soli Deo Gloria” di Reggio Emilia. Il prestigioso strumento sarà suonato dall’organista francese Yves Gourinart nella serata del 14 aprile con le voci del tenore Andrea Caselli e del soprano Eleonora Maccaferri in un programma di celebri pagine di musiche francesi. 

Un concerto speciale chiude la rassegna sabato 9 giugno con la presenza del Coro I Ragazzi Cantori di San Giovanni “Leonida Paterlini” diretti da Marco Arlotti e con l’organista Emanuele Gherli. Sarà l’occasione per sentire un gruppo che nasce oltre 40 anni fa per offrire una formazione attenta ai valori dello spirito per mezzo della polifonia sacra. È formato da 40 elementi e dispone di un ricchissimo repertorio, in gran parte sacro con oltre 170 autori e 500 titoli di musica polifonica e concertata, antica e contemporanea.

 

Sabato 10 marzo 2018, ore 17 
Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne' Monti "A. Peri-C. Merulo", Auditorium “G. Masini” 

Nel cielo di Vienna: L’Aviazione nelle musiche e nei canti della Grande Guerra

Luca Bodini tenore
Lorenzo Fornaciari pianoforte
Cheryl Growden Piana clarinetto
Coro Respiro diretto da Sara Sistici
Antonio De Vanna pianoforte

programma ideato e narrato da Carlo Perucchetti (Centro Studi Musica e Grande Guerra)

Scarica il programma di sala

goodbyebwayaviazione

Nell'ambito della ricerca ormai ventennale condotta dal Centro Studi Musica e Grande Guerra, occupano uno spazio non marginale opere musicali connesse con l’Aviazione. Nei repertori italiani, tedeschi, francesi, britanni e statunitensi del tempo sono presenti canzoni d’autore e canti anonimi di ispirazione popolare che raccontano, a volte in modo enfatico e celebrativo e talora più crudamente, i primi passi dell’aeronautica militare nel conflitto bellico.
Il Futurismo italiano, grazie a Francesco Balilla Pratella e a Luigi Russolo, per primo individuò nel volo aereo la metafora di un nuovo mondo che avrebbe dovuto liberarsi, con la guerra, del passatismo. Il volo su Vienna di Gabriele D’Annunzio (9 agosto 1918), ispirò senz'altro l’immaginazione di poeti e musicisti, ma già precedentemente, soprattutto nel Stati Uniti, era stato ben compresa la rilevanza della guerra nell'aria.
Il programma offerto vuole in primo luogo aprire una finestra su musica in grado far comprendere il ruolo concreto e ideale giocato dal canto nella dinamica patriottica della propaganda. I canti dei soldati e dei testimoni civili invece raccontano la guerra dal basso e descrivono soprattutto gli effetti dei primi bombardamenti aerei.
L’Associazione Centro Studi Musica e Grande Guerra si è costituita nel novembre 2012 con la finalità di raccogliere la più ampia documentazione (biografie, spartiti, registrazioni, immagini, bibliografie e sitografie) relativa alla produzione musicale – a livello sovranazionale – durante la Prima Guerra Mondiale e, in particolare, sulle opere composte dai musicisti impegnati nei vari fronti o costretti alla prigionia di guerra. Si raccolgono anche opere di compositori non combattenti scritte prima, durante e dopo l’evento bellico, purché abbiano attinenze con esso. Rilievo viene dato alla musica popolare che trova espressione nei canti di trincea dei soldati e alla musica per le bande militari.

Carlo Perucchetti (Centro Studi Musica e Grande Guerra)

LOra della Musica 2018 per web

 

Scarica il programma dell'edizione 2018 in versione stampabile (pdf)

L'Ora della Musica è una rassegna di concerti della domenica mattina che hanno come protagonisti prevalenti i migliori allievi dell'Istituto e allievi ospiti di altri Istituti sia italiani che internazionali. Nel'anno 2018 la rassegna ha raggiunto la XXXVII edizione.

Nel 2018 la rassegna è composta da 10 concerti in calendario dal 21 gennaio al 25 marzo e vede un'importante novità: Lo Scrigno dei Suoni, una più piccola rassegna interna costituita da 4 appuntamenti al pomeriggio (ore 16) pensata per i giovanissimi (dalla IV elementare alla III media, circa), estesa fino al 15 aprile:

Lo scrigno dei suoni 2018 per web

QUANDO

  • L'Ora della musica: ore 11
  • Lo Scrigno dei Suoni: ore 16

DOVE

  • Auditorium "Gianfranco Masini" dell'Istituto Musicale Peri, via Dante Alighieri 11, Reggio Emilia

Ingresso libero, compatibilmente con i posti disponibili (non prenotabili).

L’Ora della Musica è promossa dall'Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “Peri-Merulo”, con la collaborazione, il patrocinio e il sostegno di: Comune di Reggio Emilia, Comune di Castelnovo ne’ Monti, Fondazione Pietro Manodori, Istoreco, Istituto Alcide Cervi, Iren, Casa Musicale del Rio e Associazione Pianeta Musica.

Tutti i concerti vengono regolarmente audio-video registrati da Uberto Pieroni, responsabile del Laboratorio d'Informatica dell'Istituto, e una copia d'archivio dei DVD viene conservata nella Biblioteca "A. Gentilucci".


Programma

L'Ora della Musica: i concerti della domenica mattina

Domenica 21 gennaio 2018, ore 11
Duo Ortensi - Pasetti
Claudio Ortensi flauto
Anna Pasetti arpa
Musiche di C. M. Sola, G. Toja, L. Gianella, G. Gariboldi, N. Rota

Domenica 28 gennaio 2018, ore 11
Per le iniziative del Giorno della Memoria
Gruppo strumentale dell’Istituto Superiore di Studi Musicali
di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “Achille Peri - Claudio Merulo”
Marco Fiorini direttore
M. P. Musorgskij: Quadri da un’esposizione – Ricordo di Viktor Hartmann. Dalla suite originale per Pianoforte. Trascrizione e adattamento per ottoni, due pianoforti e percussioni di W. Beardwood e M. Fiorini

Domenica 4 febbraio 2018, ore 11
Giulio De Padova pianoforte
Vincitore I Premio Concorso Pianistico “Giorgio e Aurora Giovannini” VII edizione 2017
Musiche di F. Chopin, S. Rachmaninoff

Domenica 11 febbraio 2018, ore 11
Per le iniziative del Giorno del Ricordo
Chiara Cipelli pianoforte
Musiche di L. van Beethoven, B. Bettinelli

Domenica 18 febbraio 2018, ore 11
Komorebi Duo
Edoardo Ponzi vibrafono
Daniele Incerti pianoforte
Musiche di J. Brahms, C. Debussy, N. Rosauro, M. Colombo, J. Cardoso, A. Piazzolla

Domenica 25 febbraio 2018, ore 11
Laura Zapatero Carreiro pianoforte
Tania Bussi soprano
Darta Tisenkopfa arpa
Musiche di C. Debussy, M. Ravel, B. Britten
In collaborazione con il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma

Domenica 4 marzo 2018, ore 11
L’audace club dei soliti ignoti
Giornata dedicata all’esecuzione di colonne sonore da film
Massimo Fornasari Quartet
(Massimo Fornasari clarinetto, Tiziano Bellelli basso, Massimo Giuberti batteria, Mirco Bondi pianoforte)

Domenica 11 marzo 2018, ore 11
Ensemble di Musica da Camera dell’Istituto Superiore di Studi Musicali di Modena e Carpi “Orazio Vecchi - Antonio Tonelli”
Mario Montore maestro concertatore
Musiche di H. Villa-Lobos, S. Prokofiev, F. Poulenc, B. Martinu
In collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Modena e Carpi “Orazio Vecchi - Antonio Tonelli”

Domenica 18 marzo 2018, ore 11
Dominik Wizjan pianoforte
Primo Premio Esecuzione Pianistica del 5’ Concorso Pianistico Internazionale “Città di San Donà di Piave” 2017
Musiche di W. A. Mozart, F. Chopin, K. M. Szymanowski

Domenica 25 marzo 2018, ore 11
Ambra Cozzi oboe
Stella Konadu Adjei Antwi pianoforte
Musiche di H. Dutilleux, P. Hindemith, C. Schumann, G. Verdi / D. Lovreglio

Lo Scrigno dei Suoni 2018: L’Ora della Musica dedicata ai giovanissimi

Domenica 28 gennaio 2018, ore 16
La favola dei quadri
Liberamente ispirato ai Quadri da un’esposizione di M. P. Musorgskij.
Trascrizione e adattamento per ottoni, due pianoforti e percussioni di W. Beardwood e M. Fiorini
Gruppo strumentale dell’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “Achille Peri - Claudio Merulo”
Samantha Vergari voce recitante
Marco Fiorini direttore

Domenica 11 febbraio 2018, ore 16
La Boite a Joujoux: Cosa fanno i giocattoli di notte?
Diletta La Rosa voce narrante
Alessandra Penitenti arpa
Anna Bellagamba pianoforte
Musiche di C. Debussy

Domenica 18 marzo 2018, ore 16
I musicanti di Brema
Spettacolo teatrale di e con Bernardino Bonzani
Fabio Bonvicini musica dal vivo
Franco Tanzi collaborazione scenografica
Andrea Alfieri tecnica
Monica Morini regia

Domenica 15 aprile 2018, ore 16 - con replica alle 17.30
L’orchestra si presenta. Ascoltiamo dal vivo gli strumenti
Orchestra Giovanile dell’Istituto Superiore di Studi Musicali
di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “Peri - Merulo”
Gabrielangela Spaggiari direttore
Musiche di G. Bizet, J. Brahms, E. Grieg, R. Wagner

I concerti dell’Ora della Musica hanno inizio alle ore 11
I concerti de Lo Scrigno dei Suoni hanno inizio alle ore 16


Archivio

Vai all'inizio della pagina